In Piemonte, con Riccoboni la Green Economy è realtà! - Riccoboni Holding

Vai ai contenuti principali
Holding

In Piemonte, con Riccoboni la Green Economy è realtà!

 
In-Piemonte-con-Riccoboni-la-Green-Economy-e-realta

Anche in Piemonte i filtri per automobili possono essere riciclati, recuperando i materiali in essi contenuti (in particolare ferro, alluminio e olio esausto) anziché smaltirli in discarica o, peggio ancora, disperderli nell’ambiente.

Tutto ciò è possibile grazie all’impianto di riciclo e recupero dei filtri olio per auto della Riccoboni Holding inaugurato questo pomeriggio presso lo stabilimento “Grassano” di Predosa (Alessandria), esempio concreto di “green economy” sul territorio piemontese.

L’inaugurazione dell’impianto è stata anche l’occasione per dibattere di economia sostenibile nel corso di “La Green Economy in Piemonte”, evento-dibattito nel quale si sono alternate le esperienze della classe politica e di quella imprenditoriale. A fare gli onori di casa il titolare della Riccoboni Holding, Angelo Riccoboni; sono quindi seguiti gli interventi di  Roberto Della Seta e Andrea Fluttero, membri della Commissione Ambiente del Senato, che hanno evidenziato tutti i vantaggi che la Green Economy  può portare all’economia piemontese, sia in termini di rispetto dell’ambiente che di prospettive occupazionali. Molto importante anche la partecipazione dell’Assessore regionale all’Ambiente, Roberto Ravello, e del Presidente della Provincia di Alessandria, Paolo Filippi, affiancati da Paolo Tomasi, presidente del COOU (Consorzio obbligatorio degli Oli Usati).

A seguire si è tenuto il tradizionale taglio del nastro, realizzato dal sindaco di Predosa, Giancarlo Sardi, e dalle piccole Camilla e Denise, simbolo delle generazioni future.

«Una giornata importante in cui abbiamo voluto presentare al territorio un impianto di cui andiamo particolarmente orgogliosi -nota l’amministratore delegato Angelo Riccoboni- Voglio ringraziare tutti coloro che sono intervenuti all’inaugurazione e che hanno voluto vedere con i propri occhi come anche in Piemonte sia possibile avere un’economia sostenibile».

 

 

MADE IN ITALY

Angelo Riccoboni